ROSA & CO…

Girando per Parigi vicino a rue du bach , ho scorto qualche anno fa  AU NOME DE LA ROSE negozio romantico piccolissimo pieno zeppo di rose e solo rose  coloratissime , profumi d’ambiente, saponi,marmellate,dolcetti,sciroppi,candele,the,zuccheri e chi più ne ha più ne metta…..tutto alla rosa…insomma    tutte quelle cose inutili che io adoro…!

Au nom de la rose a febbraio di quest’anno  ha aperto anche a Milano in piazza Wagner, zona Fiera. Ed è come se un piccolo angolo di Parigi fosse spuntato tra le …brutture della città.

au nom de la rose - a shop around the corner selling roses, rose candies, jellies, parfumes...

 

 

 

 

 acqua di rosa

gelee alla rosa 

   
 
 

 riso alla rosa

 usare fiori commestibili, privi di concimi e quant’altro  fiori commestibili di ASCHERI


  1. Scaldate mezzo litro d’acqua, mettetevi in infusione 100 g di petali di rosa per 5-6 ore e filtrate.
  2. Nel frattempo, tritate finemente la cipolla e fatela rosolare in poco olio per qualche minuto.
  3. Aggiungete il riso, fatelo tostare e bagnate con il brodo, versato poco alla volta, mescolando continuamente.
  4. A metà cottura, proseguite bagnando il riso con l’infuso alla rosa.
  5. Quando il risotto sarà quasi pronto, aggiungete 50 g di petali, mantecate con il burro e regolate di sale.
  6. Servite guarnendo con i petali rimasti. 
Cuore al cioccolato fondente con petali di rosa brinati
4746e63f88edca155eed8a2742037336.jpg
Ingredienti:

gr.200 cioccolato fondente
gr.50 zucchero
½ litro di panna fresca
2 uova
1 albume
1 bustina di vanilina
2 bicchierini di rhum
petali di rosa non trattata
10 foglioline di menta

 
Preparazione:

Mettete in una casseruola lo zucchero ed il cioccolato tritato grossolanamente e aggiungete la panna fresca . Fate fondere il cioccolato a bagnomaria a fuoco molto basso, mescolando spesso. In una ciotola montate le 2 uova con la vanillina aiutandovi con una frusta elettrica sino a quando il composto apparirà chiaro e spumoso.

Aggiungete il liquore e continuate a frullare. Incorporate le uova al composto di cioccolato e panna, mescolando con cura. Bagnate con poco rhum uno stampo a forma di cuore, versate la crema al cioccolato. Prendete una pentola più grande, aggiungete dell’acqua calda ed immergete lo stampo .

Coprite lo stampo con un foglio di alluminio e cuocete a bagnomaria in forno per circa 40/50 minuti , togliendo l’alluminio negli ultimi dieci minuti di cottura. 

Fate raffreddare completamente il budino e mettetelo in frigorifero per almeno 5-6 ore. Per sfornare agevolmente, immergete lo stampo per pochi secondi in acqua caldissima e capovolgete in un piatto di portata.

Brinate i petali di rosa passandoli nell’albume leggermente sbattuto e poi nello zucchero semolato, fate asciugare su un foglio di carta. Decorate il cuore di cioccolato fondente con i petali di rosa brinati e le foglioline di menta

 
 
 
0faefd4a4b063c82991244bd1501c054.jpg
 
 

LASSI ALLA ROSA

2 tazze di yogurt
½ tazza di zucchero
2 cucchiaini da tè di acqua alla rosa
ghiaccio

alcuni petali di rosa  per guarnizione

Mescolare lo yogurt, lo zucchero ,l’ acqua di rosa ed acqua ghiacciata in un frullatore per 2 minuti.

Aggiungere il ghiaccio e frullare per altri 2 minuti.

Versare il lassi in bicchieri alti e guarnire con petali di rosa.

<!– –>

 

Dom Perignon Label

 

 sorbetto dom perignon

   

per 6 persone

250 gr zucchero

sciroppo di rose (a piacimento)

500 ml di acqua 

250 ml (DOM Perignon) Champagne

75-100 ml di spremuta di limone

preparazione

1. bollire l’acqua ed incorpare lo zucchero, mescolare fino a sciogliere lo zucchero completamente. 

2. Raffreddare completamente aggiungendo lo sciroppo di rose.

3. Incorpare lo champagne ed il limone. (Il limone  appena per  sfalsare la dolcezza. Assaggiare e aggiungere   champagne a piacimento senza esagerare).

4. Congelare  utilizzando una macchina  del gelato, o riporre coperto sul congelatore , mescolare ad intervalli di 1 ora per rompere  il ghiaccio.

5. Guarnire con le fragole e petali di rose!

 servire!

 

Dom Perignon Sorbet
 

per completare  potete aggiungere anche i biscottini rosa di reims….

 

 
Il biscotto rosa è, con lo champagne, uno dei simboli golosi di Reims dal XVII secolo, quando un panettiere della città ebbe l’idea di cuocere due volte i biscotti, approfittando del calore del forno del pane dopo l’ultima infornata. 
 
Da quando dei gourmet celebri, come il re Leopoldo II del Belgio, lo zar di Russia, la marchesa di Polignac e Victor Hugo l?hanno celebrata, la ricetta non è cambiata – zucchero, farina di fromento, uova, fecola con l’aggiunta di albume d’uovo, aroma di vaniglia e un pizzico di quel colorante che conferisce il famoso rosa -.
 
Due volte più lungo che largo, questo biscotto dalla consistenza unica può assorbire il suo volume di liquido, pur mantenendo il suo aroma. Infatti, il biscotto rosa si degusta inzuppato, nello champagne per gli uni, nel ratafia, nel porto o nel banyul, per gli altri, in particolare per l’abitante di Reims che beve lo champagne puro.
 

 buona serata!

 

 


Commenti

  1. carissima..ciaooo….che delizia :))
    brava…sono ricette davvero speciali..
    a presto

  2. Mi hai fatto venire voglia del dolce … 🙂

I commenti sono chiusi.